You are here

Come migliorare a Padel: consigli utili

padel

Non c’è dubbio che il padel sia lo sport che abbia conosciuto la più grande crescita di recente, diventando popolare tra persone di ogni età e livello sportivo. Si tratta di una disciplina relativamente semplice, perfetta per chi vuole entrare subito in campo a sfidare gli avversari senza dover apprendere abilità troppo complesse.

 

Nonostante sia semplice cominciare a giocare a padel, padroneggiare veramente il gioco richiede tempo e abilità. Per diventare un avversario difficile bisogna essere costanti, giocare spesso e allenarsi per migliorare tecnica e forma fisica. Scopriamo insieme alcuni trucchi e consigli per migliorare a padel.

 

Scegliere la racchetta giusta

 

Avere una buona racchetta da padel può fare molta differenza per il tuo gioco. Non tutte le racchette, infatti, sono uguali: i giocatori principianti dovrebbero scegliere un design rotondo, che offre un bilanciamento ideale per imparare a gestire i colpi. Meglio prediligere anche modelli più leggeri, perché più semplici da maneggiare.

 

I giocatori di livello intermedio o avanzato possono invece scegliere una racchetta dalla forma a diamante, che sposta il bilanciamento verso la testa della racchetta, imprimendo maggior forza ai colpi. Lo svantaggio è che una maggior potenza riduce la maneggevolezza: per questo motivo sono consigliate solo a chi ha già un po’ di esperienza ed è in grado di gestire il controllo.

 

Inoltre, le migliori racchette da padel sono realizzate con strati di schiuma EVA, che ha una durata e una resistenza maggiori rispetto alla gomma o ad altre tipologie di schiuma, oltre ad assorbire meglio le vibrazioni.

 

Cambiare compagno di gioco e avversari

 

Nel padel, come in molti altri sport, cambiare compagno e avversari è uno stimolo che ci aiuta a migliorare e trovare nuove situazioni di gioco per progredire. Giocare sempre con lo stesso compagno e avversari può essere limitante, perché se ne conoscono già i punti di forza e i punti deboli.

 

Studiare l’avversario

 

Capire chi si ha di fronte è fondamentale, e per farlo si può partire proprio dal servizio. Variando il tipo di servizio, la direzione e la profondità, si potrà studiare come risponde il giocatore dalla parte opposta del campo, e regolarsi di conseguenza.

 

Lavorare sulla presa

 

Il modo in cui si impugna la racchetta da padel deve essere perfetto, ma molti principianti tendono a fare errori. Il modo migliore per tenere la racchetta è con la nocca alla base del dito indice posizionata sullo smusso numero 2. Questa è l’impugnatura ideale per aggiungere potenza al servizio, migliorare il gioco ed evitare infortuni.

 

Mantenere la concentrazione e la pazienza

 

Il padel è uno sport dove vince chi sbaglia di meno. È quindi importantissimo mantenere alta la concentrazione per tutta la durata della gara. Nel padel, ciascuno scambio può durare diversi minuti ed è fondamentare essere vigili e attivi per tutto il tempo. Allo stesso modo, non bisogna aver fretta di chiudere il punto, meglio essere pazienti, lavorare con il proprio compagno e attendere un passo falso degli avversari.

 

Piegare le ginocchia

 

Un errore molto comune tra i principianti è quello di colpire la palla senza piegare le ginocchia. Chi è agli inizi, di solito, tende a piegare la schiena piuttosto che le gambe. È importante capire che l’azione di piegare le ginocchia consente un gioco molto più rapido e preciso, ed è un aspetto che non andrebbe mai sottovalutato nel padel.

 

Capire quando cambiare la racchetta da padel

 

Anche le racchette da padel migliori prima o poi hanno bisogno di essere sostituite. Se ti sei chiesto quando è il momento di cambiare la tua racchetta da padel, la risposta è che dipende: non solo dalla qualità dei materiali, ma anche dalla frequenza con cui la usi.

 

In generale, chi gioca a padel 3 o più volte la settimana, dovrebbe cambiare la propria racchetta ogni sei mesi. I giocatori che si allenano una volta a settimana possono cambiarla anche dopo due anni, a meno di danni o usura visibili.

 

Consigli per migliorare il servizio

 

Iniziare col piede giusto può darti un vantaggio notevole e mantenere il distacco dai tuoi avversari. Ecco alcuni suggerimenti per migliorare il tuo servizio:

 

  • Tieni i piedi dietro la linea di servizio.
  • Non lasciare che la palla salga sopra la tua vita.
  • Spostati verso la rete solo dopo aver terminato il servizio.
  • Non aver paura di provare nuove tecniche di servizio (purché rientrino nelle regole del gioco)
  • Discuti di nuove strategie con il tuo compagno di squadra.
  • Impara a servire in diagonale.

 

Quando andare a rete nel padel

 

Capire quando lasciare una posizione difensiva e andare a rete è uno degli aspetti più difficili per i giocatori di padel principianti. Per decidere la propria giocata è fondamentale imparare a leggere le fasi di gioco. Ad esempio, l’ideale sarebbe far scendere l’avversario verso il fondo del campo con una palla all’incrocio delle pareti, magari con un tiro lento.

 

In questo modo si creerà la giusta occasione per salire a rete e sfruttare la posizione maggiormente offensiva. Se invece è il nostro avversario ad avere un vantaggio offensivo, molto meglio mantenere una posizione arretrata per non perdere il punto. L’importante, nel padel, è che la coppia di compagni si muova in coordinazione, spostandosi sempre in due.

 

Attenzione allo smash

 

Lo smash è un colpo offensivo molto importante nel padel, ma può essere anche rischioso. Il momento migliore per eseguirlo è dopo un pallonetto dell’avversario, quando siete vicini alla rete. Se eseguito nel modo sbagliato, però, può lasciare agli avversari una palla facile per contrattaccare.

 

Non cercare sempre la massima potenza nello smash, a meno che la palla non sia molto semplice. Anche uno smash a media velocità può risultare efficace. Se invece non sei sicuro di riuscire a colpire adeguatamente su una palla alta, meglio optare per la vibora o la bandeja.

 

Quanto allenarsi

 

La durata e l’intensità degli allenamenti dipende dagli obiettivi che ci si pone. In generale, sarebbe bene allenarsi 2-3 volte alla settimana in palestra, svolgendo esercizi cardiovascolari e per il potenziamento muscolare. Gli esercizi per migliorare a padel più efficaci sono quelli che aumentano la resistenza, la forza e la flessibilità. Alcuni esempi? Flessioni, squat, plank, jump laterali e jumping jacks, a cui seve seguire sempre una sessione di stretching muscolare.

 

 

 

Top